In offerta!

Alchimie di Versi

8,46 

Il libro, “Alchimie di Versi” edito da edizioni Expressiva, diventa quasi un manifesto, una sorta di appello rivolto ad una gioventù che non si arrende e che, nonostante i problemi atavici della martoriata terra calabra, decide di rimanere al proprio posto cercando di dare un costruttivo contributo civico e culturale.
L’autore percorre con attenzione e spirito critico «la Calabria / delle strade senza fine / assassine» − purtroppo non solo metaforicamente – facendo emergere sprazzi di storia antica e gloriosa, ma anche profonde e insanabili contraddizioni divenute ormai piaghe endemiche della nostra realtà.
Il fortissimo senso dell’impegno porta Cuda a maturare un concreto atteggiamento di ribellione («io non ingoio piuttosto sputo») dinanzi all’omertà e all’ipocrisia, alla corruzione e al malcostume.
Non manca, in questa rassegna di valori civili, il ricordo di figure esemplari che hanno pagato un tributo di sangue in nome della legalità: Peppino Impastato, don Pino Puglisi, Accursio Miraglia, Salvatore Aversa, Falcone, Borsellino e la giovane Lea Garofalo a cui l’autore dedica i delicati versi di “Un grido nel silenzio”.
Tuttavia, la poesia di Cuda non si esaurisce con la militanza e l’attenzione sociale, ma conosce anche un interessante risvolto interiore che rende “Alchimie di versi” (edito da edizioni Expressiva – Cosenza) una sorta di tavolo operatorio in cui, attraverso l’affilato strumento della parola, vengono sezionati sentimenti e sensazioni che, benché immersi in una società «liquida», mostrano tra le pagine il loro volto più genuino

COD: 9788890851193 Categorie: , , ,

Descrizione

di Giuseppe Cuda

Il libro, “Alchimie di Versi” edito da edizioni Expressiva, diventa quasi un manifesto, una sorta di appello rivolto ad una gioventù che non si arrende e che, nonostante i problemi atavici della martoriata terra calabra, decide di rimanere al proprio posto cercando di dare un costruttivo contributo civico e culturale.
L’autore percorre con attenzione e spirito critico «la Calabria / delle strade senza fine / assassine» − purtroppo non solo metaforicamente – facendo emergere sprazzi di storia antica e gloriosa, ma anche profonde e insanabili contraddizioni divenute ormai piaghe endemiche della nostra realtà.
Il fortissimo senso dell’impegno porta Cuda a maturare un concreto atteggiamento di ribellione («io non ingoio piuttosto sputo») dinanzi all’omertà e all’ipocrisia, alla corruzione e al malcostume.
Non manca, in questa rassegna di valori civili, il ricordo di figure esemplari che hanno pagato un tributo di sangue in nome della legalità: Peppino Impastato, don Pino Puglisi, Accursio Miraglia, Salvatore Aversa, Falcone, Borsellino e la giovane Lea Garofalo a cui l’autore dedica i delicati versi di “Un grido nel silenzio”.
Tuttavia, la poesia di Cuda non si esaurisce con la militanza e l’attenzione sociale, ma conosce anche un interessante risvolto interiore che rende “Alchimie di versi” (edito da edizioni Expressiva – Cosenza) una sorta di tavolo operatorio in cui, attraverso l’affilato strumento della parola, vengono sezionati sentimenti e sensazioni che, benché immersi in una società «liquida», mostrano tra le pagine il loro volto più genuino

Informazioni aggiuntive

Peso 0.3 kg
Anno di pubblicazione

2017

Copertina

Flessibile

Formato

14,8 x 21 cm (A5)

ISBN

9788890851193

Numero di pagine

96

Rilegatura

Brossura cucito filo refe